Piccoli incivili crescono…

Juventus multata perché i suoi giovanissimi tifosi (le curve chiuse per razzismo ospitavano circa 12mila bambini) hanno gridato “merda” al portiere dell’Udinese ad ogni rinvio del pallone. E’ la prova del nove che il razzismo, la sguaiataggine, il ricorso sistematico all’invettiva, la ritrosia alle regole e alla sportività non sono patrimonio dei soliti “pochi imbecilli”. L’inciviltà è fra noi. Tra … Continua a leggere

Curve chiuse: ultras contro vertici del calcio, però manca la credibilità

Razzismo, curve o addirittura stadi chiusi, discriminazione territoriale. Sì è aperto un bel dibattito su questi temi. Chi pensa di avere risposte univoche, pecca di presunzione. Il problema e assai più complesso e sfaccettato di una semplice contrapposizione tra chi fa un certo tipo di cori e chi li vuole reprimere. Sul sito Dodicesimouomo.net, vicino agli umori della Curva Fiesole, … Continua a leggere

Caso-Balotelli: Caro Renzi, il “vaffa” è un diritto

Caro sindaco Renzi, lei usa spesso modi di dire fiorentini, ironici ed efficaci, per esemplificare particolari situazioni. Bene, allora le dico che sul caso Balotelli lei ha pisciato fuori dal vaso. Ho apprezzato e sostenuto sul mio blog molte delle sue iniziative politiche. Ad iniziare dalla rottamazione e dal testa a testa con Bersani. Non posso, quindi, essere tacciato di antipatia … Continua a leggere

Non festeggio la promozione del Verona: squadra simpatica, tifoseria odiosa

Il Verona è in serie A e i tifosi viola festeggiano in nome del gemellaggio. Mi dispiace, so di andare controcorrente, ma non posso unirmi alla festa. La tifoseria del Verona è una delle più razziste d’Italia. Lì i buu ai giocatori neri non sono espressione di rozza stupidità, ma di consapevole discriminazione in base al colore della pelle. Una … Continua a leggere

Galliani, peggior dirigente d’Italia

La contestazione a Galliani, per come è avvenuta, è un fatto grave. Gli incidenti prima del derby Roma-Lazio molto ma molto più gravi (anche perché ormai triste consuetudine). Questo per togliere ogni dubbio su quale sia il mio pensiero. Fatta questa precisazione torno sul caso-Galliani. L’ad del Milan frequenta le tribune d’onore degli stadi di tutto il mondo, comportandosi, da … Continua a leggere

Razzismo: già dimenticati i propositi post Pro Patria, in campionato nessuno sente

Primo dato certo: Inter multata di 50mila euro dal giudice sportivo per cori razzisti contro Balotelli. Secondo dato certo: Balotelli multato per gestaccio nei confronti dei tifosi interisti, prerché evidentemente ha sentito i cori razzisti. Ma dopo la “sparata” di Boateng contro i tifosi della Pro Patria in amichevole, con conseguente interruzione della partita (ricordate?), il Milan non aveva detto … Continua a leggere

Calimero e i suoi fratelli: il ritorno di Carosello

C’era Mario Carotenuto,  a cui andavano tutte bene. Nato con la camicia: “Sì ma con una camicia di popelyne Capri”. C’era l’infallibile ispettore Rock (Cesare Polacco), capace di risolvere i casi più intricati: “Ispettore, lei non sbaglia mai! No, anch’io ho commesso un errore. Non ho mai usato la brillantina Linetti”, rispondeva togliendosi il cappello e accarezzandosi la pelata. Come … Continua a leggere

Razzismo, negli stadi avremo il “buuometro”?

Abete cuor di leone ha sentenziato: nessun problema a fermare le partite in caso di episodi di razzismo. Purchè non sia lui a doverlo decidere, ovviamente. La procedura individuata prevedere infatti tutto tranne il coinvolgimento diretto della Figc (hai visto mai ci fosse da prendersi una responsabilità). Nel vertice tenuto ieri a Viminale è stato deciso che sarà l’arbitro, magari … Continua a leggere

Buu razzisti, partita interrotta (ma è un’amichevole)

Amichevole Pro Patria-Milan. Cori razzisti contro Boateng che scaglia il pallone contro i tofisi e, insieme a tutta la squadra, lascia il campo. Decisione comprensibile, addirittura encomiabile, perché alla stupidità di chi fa i buu ai neri si deve mettere un argine. Mi aspetto, però, la stessa reazione in campionato qualora la situazione dovesse ripresentarsi. Solo così il gesto di … Continua a leggere