Commercio senza etica: la lupara come giocattolo, la Concordia sulla maglietta

Lo confesso: ho ucciso decine, ma che dico decine, centinaia, forse migliaia di nemici. Senza pietà. Con freddezza assoluta. Ho sparato con fucili e pistole di ogni tipo. Ero un cecchino infallibile. Ho sulla coscienza dei veri massacri. Tutto ciò avveniva intono alla metà degli anni Sessanta. Come la maggior parte dei bambini della mia età, soldatini e armi giocattolo … Continua a leggere

2 giugno 1946: il coraggio di un salto nel buio, sinonimo di speranza

In un Paese spossato da una crisi economica di cui non si intravede la fine, dilaniato da polemiche di infimo livello tra le forze politiche, dove un cittadino su due ha perso la speranza di poter cambiare qualcosa col proprio voto e alle elezioni resta a casa, c’è poco da festeggiare. Eppure celebrare l’avvento della Repubblica, 67 anni dopo quello … Continua a leggere

E’ “colpa” dei tifosi, ma Jovetic, Ljajic e Pizarro dovrebbero parlare chiaro

La colpa è dei tifosi, e mi ci metto anche io nel mazzo. Ci piacciono le illusioni. Siamo un po’ creduloni e, se non lo siamo, tentiamo di diventarlo. Evitiamo di vedere, leggere, sapere ciò che non ci piace. E i calciatori in questa melassa di “tifosi meravigliosi”, “città eccezionale”, “società con un progetto” (oggi un progetto non si nega … Continua a leggere

Calcio mercato, tutti campioni col tocco magico di YouTube

Confesso: prima che il suo nome fosse accostato alla Fiorentina, io di Jordy Clasie ignoravo perfino l’esistenza. Però ho cercato di recuperare. Ho letto quali sono le sue caratteristiche. Ho spulciato la sua carriera in Olanda. E, soprattutto, ho consultato l’oracolo dei giorni nostri: YouTube. Ci sono vari filmati. Me ne sono sciroppati alcuni. Però! Mi sono detto, questo Clasie … Continua a leggere

I più e i meno della settimana

di GABRIELLA LESCAI Non possiamo non partire da questa splendida storia d’amore a cui diamo un bel + Parlo, ovviamente, della proposta di matrimonio fatta in diretta tv in occasione dei sorteggi di champions dal general manager del PSG Leonardo alla conduttrice di Sky Anna Billò. Con questa uscita Leonardo, contravvenendo al suo carattere riservato e soprattutto a quello, riservatissimo, … Continua a leggere

Donne, oltre le gambe c’è di più. Anche allo stadio

Se vi raccontassi che ho visto una rissa tra tifosi? Fareste un’alzata di spalle e pensereste: ma senti questo che ha scoperto l’acqua calda. Giusto. E infatti non ho alcuna intenzione di parlarvi di una rissa tra tifosi. Mettiamo invece che abbia assistito ad una rissa tra tifose, si proprio al femminile. Ah, allora le cose cambierebbero, vero? Orecchi ritti … Continua a leggere

L’invasione dell’ultracorpo

L’invasione dell’ultracorpo. Ormai è ovunque, straripante, straparlante, strafottente. Accendi la tv e te lo trovi davanti. Silvio Berlusconi pare aver pianificato a tavolino l’invasione dell’etere, che in fondo ritiene roba sua da sempre. Per le nuove comparsate del D-day radio-televisivo si è pure tirato a lucido. Avete notato i capelli (insomma si fa per dire, quei righini fini fini che … Continua a leggere

Berlusconi alle Crociate, anti-tedesche

Il “Ritorno della mummia”, ha titolato Liberation sulla ridiscesa in campo di Berlusconi. Ma il quotidiano francese sbaglia. La mummia sta ferma, impassibile, lascia che il tempo le sorra addosso. Non così il Cavaliere che fermo non è stato mai: una ne pensa e cento ne fa. L’ultima trovata ha del geniale, anche se probabilmente non servirà a fargli recuperare voti per … Continua a leggere

Cerci, Vargas, Balotelli, Cassano: “teste matte” al potere?

Cerci a destra, Vargas a sinistra, nel mezzo Balotelli e dietro Cassano a ispirare. C’è chi farebbe carte false per un attacco così. Poker d’assi? Forse. Sicuramente di quattro teste non se ne fa una sana. Hanno talento, fanno sognare i tifosi, possono ribaltare le sorti di una partita: mi par di sentirle le argomentazioni a difesa dei quattro cavalieri … Continua a leggere