Il ritorno di Gomez un problema? Sì, per gli avversari

POLIGALASSI_17157.jpgIl ritorno in campo di Gomez (foto Galassi) un problema? Ma è una barzelletta? Eppure c’è qualcuno (non molti voglio sperare) che ritiene un rischio per il gioco della Fiorentina reinserire il tedesco. E’ vero che anche senza di lui la squadra ha vinto molto e mostrato a tratti un gioco scintillante. Si è levata la immensa soddisfazione di travolgere la Juventus, sbancare la San Siro milanista, inanellare quattro vittorie in altrettante partite di Europa League. Tuttavia temere che il reintegro del giocatore, sul quale la società ha investito nell’ultimo mercato la somma più ingente, possa costituire un problema, fa quanto meno sorridere. Proviamo a fare un ragionamento al contrario. Cosa è mancato in questa prima parte della stagione ai viola? La capacità di chiudere certe partite mettendo a profitto il volume di gioco prodotto. In alcuni casi (Sampdoria, Pandurii in trasferta) è comunque finita con una vittoria. In altri (Cagliari, Parma) con un amaro pareggio. In due casi: Inter e Napoli, addirittura con una bruciante sconfitta. Facciamo conto che la rosa della Fiorentina sia priva di Gomez e che il mercato sia aperto. Cosa chiederebbero i tifosi alla società in questo frangente? L’acquisto di un bomber di grande affidabilità che permetta alla squadra di fare un ulteriore progresso nella fase di attacco. Bene, il bomber “acquistato” si chiama Mario Gomez, e a dire che il gol ce l’ha nel sangue è la sua carriera. Io non vedo l’ora che al centro dell’attacco viola torni il tedesco. E sono certo che creerà grossi problemi. Agli avversari. 

Se vuoi lasciare la tua opinione clicca qui sotto su “commenti”

Il ritorno di Gomez un problema? Sì, per gli avversariultima modifica: 2013-11-15T11:43:00+01:00da framat55
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Il ritorno di Gomez un problema? Sì, per gli avversari

  1. In teoria il tuo ragionamento non fa una grinza. Solo in teoria però, perché il calcio è tutt’altro che una scienza e nel calcio non sempre uno più uno fa due, anzi, lo fa poche volte. Insomma, i risultati si possono solo valutare a posteriori, mentre le previsioni, anche quelle basate sulla logica apparentemente più stringente, possono andare facilmente a ramengo.Personalmente, confido che il ritorno di Gomez possa essere davvero l’elemento che faccia decollare la Fiorentina. Anche perché abbiamo sopperito all’assenza di una punta centrale non solo con il gioco, ma anche con tante magie di Rossi difficilmente pronosticabili e che difficilmente potranno ripetersi per tutto il corso del campionato. Aspetto quindi il ritorno del tedesco come una grande opportunità in più per la squadra, ma se (specie in un primo periodo) i risultati dovessero deludere queste speranze sono certo che non rimarrei, per dirla con Collodi, “di princisbecco”. Nel calcio, da sempre, se ne vedono di tutti i colori.

  2. Sicuramente lui in questo periodo sarà stato molto male psicologicamente e avrebbe di sicuro voluto essere nelle partite contro Juve e Milan……avrà maturato tanta di quella rabbia, che nn vedrà l’ora di tornare in campo, per poter finalmente dimostrare a noi tifosi, il suo valore!!!!!! Non vedo l’ora anch’io…che torni!!!!!!!!

Lascia un commento