Catania-Fiorentina 2-1: io l’ho vista così

Senza portiere e senza centravanti si va poco lontano. La Fiorentina ha un gioco, ha anche un po’ di sfortuna, ma dall’inizio dell’anno è deficitaria in porta e in attacco (per la verità in porta anche da prima). Una situazione già difficile di per sé che Aquilani ha pensato bene di aggravare mandando a quel paese l’arbitro e lasciando la squadra in dieci. Complimenti al giocatore di esperienza! Ennesima prestazione evanescente di Jovetic, mi sembra sia ormai un caso. Come è possibile che il suo talento si sia improvvisamente eclissato? Parlare di crisi oggi non è esagerato. Per l’attaccante montenegrino e anche per la Fiorentina.

Le pagelle 

Neto 2 – Tre interventi, tre disastri. Esce a vuoto sul colpo di testa di Legrottaglie (gol). Perde malamente il pallone su un rasoterra (fortunatamente la palla scivola via sul fondo). Acchiappa le mosche sul colpo di testa di Castro che condanna la Fiorentina alla sconfitta. Mamma mia!   

Savic 6 – Bergessio e Gomez non lo superano mai, però condivide con i compagni di reparto la responsabilità di aver fatto saltare Legrottaglie indisturbato per il gol del pareggio. In avanti non si vede mai.

Roncaglia 5 – Castro salta di testa e insacca, lui resta con i piedi per terra. Non è sintomo di posatezza, solo di scarsa reattività.

Rodriguez 5 – Un appoggio sbagliato, un dribbling perso poco fuori dalla propria area. Rischi da non prendere. Osserva da spettatore Legrottaglie inserirsi e segnare.

Pasqual 6 – Spinge e crossa, ma al centro dell’area non c’è mai nessuno pronto a sfruttare i suoi inviti.

Cuadrado 6,5 – Soprattutto nel primo tempo fa l’aiuto regista a centrocampo. E’ l’unico che tenta la via della rete con insistenza. Schiaccia troppo un colpo di testa e coglie la traversa. Un bel tiro viene deviato dal portiere avversario. A pochi minuti dal termine ha l’occasione del pari ma ciabatta alto sulla traversa. 

Aquilani 2 – Partita in chiaroscuro. Qualche buona intuizione, ma anche molte pause. Anticipa e viene anticipato. Poi subisce un fallo, protesta in modo sconsiderato e viene espulso. Comportamento inammissibile per un giocatore che dovrebbe dare equilibrio ed esperienza non solo col pallone fra i piedi. 

Borja Valero 6,5 – Nel primo tempo ogni pallone passa da lui. Non ha l’estro di Pizarro, ma si danna l’anima per far girare la palla. Cala nel secondo tempo.  

Migliaccio 6,5 – Ha il pregio di trovarsi al posto giusto nel momento giusto per la zuccatina vincente. Per il resto si limita a fare diga a centrocampo.

Liajic 5,5 – Consueta scarsa lucidità nell’unica occasione in cui entra in area palla al piede. Sfortunato sul calcio di punizione che picchia sulla traversa.

Jovetic 3 – Qualcuno dirà che ho un pregiudizio. Ma che voto puà meritare un attaccante che non si vede per tutto il primo tempo. Nel secondo tira tre volte verso la porta senza mai centrarla. Quinta partita senza segnare. Seconda punta? Forse anche terza o quarta.

Toni 6 – Appena entrato la squadra resta in dieci. Lui si batte come al solito e sfiora il gol (anche se in posizione di fuorigioco). Certamente più incisivo sia di Jovetic che di Liajic.. 

Tomovic sv – 

Montella 5 – Là davanti occorreva inventarsi qualcosa di nuovo. Larrondo in campo? Jovetic fuori? Una cosa è certa: così non funziona.    

Arbitro Celi C. 7 – Nessun errore nelle valutazioni più delicate. Cadute in area di Bellushi e Liajic. Non ci sta l’ammonizione e Savic, gli altri cartellini tutti giustificati.

Commento Sky Nucera-Di Livio 5 – Nucera inutilmente prolisso sul calcolo dei secondi di recupero con cui ci ha deliziato per tutto il secondo tempo. Di Livio noioso coma al solito. Entrambi con la fissa che il Catania nei primi cinque minuti abbia fatto sfracelli.. 

Catania-Fiorentina 2-1: io l’ho vista cosìultima modifica: 2013-01-27T17:24:00+01:00da framat55
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Catania-Fiorentina 2-1: io l’ho vista così

  1. Passa la voglia di commentare. Le tue pagelle vanno bene. Secondo me Aquilani aveva giocato almeno da 6-6,5: ma merita 4 comunque per aver perso la testa. JoJo è un caso, hai ragione: poi 3 o 4, chissenefrega. Gli altri giudizi sono inappuntabili. All’arbitro avrei dato un po’ meno: nessun errore capitale ma a un certo punto ha innervosito la partita lui (seconda parte del I° tempo). In più, m’ha dato l’impressione di essere un tipo un po’ autoritario (anche prima). MA IL PUNTO di fondo è che ci siamo a lungo illusi che la regola del “dammi un buon portiere e una buona punta” si fa sentire sempre più pesante: è l’unica spiegazione del perché si gioca delle partite tutto sommato più che buone, si domina gli avversari per gioco e classe, si crea… e si perde. Dieci occasioni, un gol fatto (da Migliaccio!!!!). Tre occasioni per gli altri e due gol subiti. Bisogna far qualcosa nei prossimi tre giorni, se appena appena si può. Se no, Europa addio. Campionato decoroso e nulla di più. Dignità ma non competitività vera.

  2. Se non vado errato, a parte i numeri delle pagelle dei vari addetti ai lavori, tutti i numeri delle gare di questo inizio anno, direbbero che la Fiornetina ha vinto……..se non contassero solamente i numeri alla voce GOAL FATTI.

    Credo che non ci sia altra strada di quella di rimanere fiduciosi nel lavoro svolto ed in quello che verrà perche non mi va di rinnegare ciò in cui abbiamo creduto, anche se al momento é forse la cosa più semplice.

    Jovetic lo abbiamo visto,da tre anni e sappiamo quello che vale.
    Tornerà.

I commenti sono chiusi.